giovedì 26 novembre 2009

Intervista a Kei Kojishi di Jake66 Back

Immagine
Il 26 novembre presso WDT Planet si inaugurerà una mostra nella quale esporranno molti fotografi di Second Life, sia italiani che stranieri di varie nazionalità, il cui titolo è “Freedom to be”, in italiano “Libertà di essere”. Sono veramente tantissimi coloro che hanno aderito e trasformato in immagini un argomento così complesso come la libertà di essere, talmente tanti che esporranno in due serate distinte, anche per via dei vari fusi orari.
Il tutto ideato e organizzato dal direttore artistico WDT, Kei Kojishi.


Veniamo a noi, come ti è venuta l'idea per questa mostra?

L'idea e' nata inizialmente come mostra collettiva dove far esporre piu' artisti. Serviva un tema che potesse coinvolgere tutti quanti in maniera che fossero interessati, e avesse a che fare in parte con se', in parte con gli altri. Parlando con Alice Mastroianni, quindi, ci e' venuta l'illuminazione: Cosa piu' di questo accomuna tutti noi frequentatori di Second Life? Cosa piu' dell'immensa possibilita', potenzialita', che ognuno sfrutta a modo suo?


Come mai hai deciso che dovesse essere una mostra con così tanti partecipanti?

Tanti stili diversi su uno stesso tema. Opere vecchie e nuove. C'e' tanta carne al fuoco, tante cose da vedere, ci sono in ballo tante teste, un campione piuttosto alto di persone che offrono la propria visione, evidenziando cosi' differenze ed eventuali similitudini della concezione di Liberta' nella testa di ognuno, ma anche di tecnica, mezzi e simboli attraverso i quali si trasmettono le cose.
E' estremamente interessante secondo me, quasi come fare un test in cui si chiede a un campione di gente di disegnare un bicchiere... Fa capire molto bene quanto il tutto possa essere soggettivo, variabile ed ampio.


Che cosa rappresenta per te la “Libertà di essere”?

Rottura parziale o totale del timore del giudizio altrui, delle catene che un mondo fisico ti impone. Diciamocelo, la Real Life ha un livello di personalizzazione molto piu' basso, e se e' anche vero che puoi piegare alla tua volonta' e al tuo io parte di te stesso e di cio' che ti circonda, questo non lo puoi fare con tutto, hai delle limitazioni.
In Second Life, no. Puoi infilare parte di te e del tuo messaggio ovunque tu desideri. Apparire completamente nella maniera in cui desideri. Cercare cio' che desideri, comunicare con chi desideri. Senza paure, ansie, quasi sempre senza grossi ostacoli.
Attenzione, questo non vuol dire che e' un campo di sfogo per frustrati. Credo lo sia principalmente per artisti, intesi come creativi, persone con una gran fantasia, grandi desideri, e tanta voglia di realizzare cio' che hanno in testa.


Come hai inteso rappresentarla?

In linea generale, come un sollievo, chiaro, etereo, leggero, una sorta di grosso sogno che culla diversi sprazzi, come pezzi di memorie e sentimenti di tante persone.
Nelle mie immagini, al contrario e' tutto stranamente scuro. Questo non significa che il messaggio sia cupo o negativo, semplicemente ho cercato di rappresentare la liberta' (di esistere in un certo modo, di ascoltare e realizzare i propri sogni ed esigenze, e di amare) includendo anche parte del percorso necessario a raggiungerla. Che spesso non e' semplice, neanche in un posto apparentemente libero come Second Life.


Cosa ti piacerebbe che arrivasse al pubblico che verrà a vederla?

La voglia di ragionare sul tema. Sulle differenze, sulle potenzialita' del mezzo, sulle difficolta' che si incontrano nella realta' (inteso in modo costruttivo, ovvero “hanno un senso? E se no, come liberarsene?” e non per forza sempre “fuggiamo dove e' piu' facile”, mi raccomando), sui propri desideri e scopi.
Vorrei che fosse gioia per gli occhi (gli artisti sono tutti, secondo la mia modesta opinione, bravissimi) e momento di riflessione.


So che tu e Trilly Sands avete preparato una scenografia particolare per l'occasione, come è nata e cosa vuole rappresentare?

E' parte dei garbugli simbolici che affollano la mia testa.
Una scala eterea, ma percorribile, che punta verso il cielo. Una gabbia aperta. Un uccellino pronto a spiccare il volo. Stranezze alate nella tipica dimensione del sognatore, apparentemente impalpabile e trasparente, molto spesso incredibilmente tangibile e reale. Fatta della mente un po' bambina che abbandona la disillusione e il disincanto per riscoprire le gioie della vita, senza pero' chiudere gli occhi sul rovescio della medaglia.
Questa e' per me l'essenza del sognatore, del visionario, una persona che, come un piccolo dio, rende le cose ricche di significati e colori. E' la potenzialita', sopita da troppi stress e troppe delusioni, che secondo me abbiamo tutti quanti.


Per quanto riguarda l'accompagnamento sonoro?

E' inteso a rappresentare la serenita', la tranquillita'. Essere rilassante, leggero, in linea con la struttura.
A dire il vero in genere io detesto la musica quando cio' che si fa non e' ascoltare musica. Mi distrae, la percepisco come il rumore della strada fortissimo durante una telefonata.
A volte, pero', e' un valido aiuto a creare un'atmosfera.
Ci son persone angosciate dal silenzio, e cio' che desidero trasmettere e' tutto fuorche' angoscia.


Che cosa ti spinge a fare questo tipo di attività creativa su Second Life?

Chi mi spinge vorrai dire. E sono due belle signore che avranno sempre la mia piu' immensa gratitudine. Gratitudine per la possibilita' che mi hanno dato di ampliare i miei orizzonti, ed essere predicatore folle di quelli degli altri.
Mi spiego. Parto dal presupposto che quando qualcuno crea qualcosa, qualsiasi cosa, ci racchiuda dentro, volontariamente o meno, molte cose. Molte emozioni, molti messaggi.
Io amo cercare di leggere questi messaggi, cosi' come amo cercare di comunicarli disperatamente attraverso le mie creazioni. Ho la fortuna di poterle rendere in un certo senso di pubblico dominio, fortuna che e' partita principalmente da Marta. E la fortuna di poter dare la stessa possibilita' a tante altre persone, quella di alzare la propria voce, metaforicamente, che mi e' stata concessa da Alice.
Se mi si chiede cosa mi spinga a farlo, bhe, ne sono fiero. E' una cosa che ritengo molto importante.


Per chi non ti conosce ancora, potresti raccontare qualcosa di Kei ?

Sono un giovane (1983) visionario folle. Grafico, nella vita reale.
Non c'e' un granche' da dire sul sottoscritto, sono tante cose, spesso opposte fra loro, in un'unica contorta mente (il che crea un carattere un po' “particolare” quando ancora rientra sotto la categoria “sopportabile”, cosa che spesso secondo me non avviene).
Sono su Second Life dal 2006, vi sono entrato con una precisa esigenza, che non e' mai cambiata: quella di far vivere una parte di me, la mia anima, per quello che e', semplicemente, in tutte le sue forme.
Sono molto interessato alla mente umana, in tutte le sue sfaccettature, e la studio per conto mio, spesso anche per esperienza diretta. Cosi' come molto interessato all'informatica, sono stato un tecnico e un help desk per molto tempo.
La mia piu' grande aspirazione pero' e' quella di fare lo scrittore, anche se ho un modo di scrivere un po' particolare e tutti mi rimproverano l'uso un po' “alla buona” della punteggiatura. Ci stiamo lavorando!

Vi abbiamo incuriosito?
Spero proprio di si :)

Vi aspettiamo alla mostra che avrà due inaugurazioni, la prima il 26 novembre alle ore 23, e la seconda il 4 dicembre alle 2 am per tutti coloro che sono in altro fuso orario.

http://slurl.com/secondlife/WDT%20Planet/158/102/529

Nessun commento:

Etichette

WDT Planet (243) AMICI (197) WDT STAFF (187) ALICE MASTROIANNI (163) IL MIO DIARIO DI SECOND LIFE (138) IL MIO DIARIO DI REAL LIFE (112) MOSTRE NEL METAVERSO (96) PROGETTI IN SECOND LIFE (93) LIBRI GIORNALI ARTICOLI SU E DI SL (72) PROGETTI NO PROFIT ONLUS (72) FILM VIDEO MACHINIMA E NON SU SECOND LIFE (66) MATRIMONI FESTE EVENTI INCONTRI IN SL (65) FOTOGRAFIE (64) SPORT IN SL (64) politica (62) MUSICA (61) CONCORSI ARTE/CULTURA/FOTOGRAFIA ETC. (58) TORINO LA MIA CITTA' REALE E VIRTUALE (54) PANGEA (49) BLOGGER (40) NOTIZIE VARIE SU SL E DINTORNI (40) ARTE CREATIVITA' E ALTRO IN REAL LIFE (39) CONCERTI LIVE SU SECOND LIFE (38) CONFERENZE EVENTI REALI ANCHE SU SECOND LIFE (37) DONNA (36) NOVITA' LINDEN LAB (36) INFORMAZIONI VARIE SULLA REALTA' DI SECOND LIFE (35) Incoerenza jazz Club (33) cbm Italia (32) HELLAS VERONA (28) TERREMOTO ABRUZZO 2009 (23) GITE 2010 (19) PROGETTI ICT REALI (19) 2Lei : giornata mondiale contro la violenza sulle donne in SL (15) TUTORIAL (14) ICOMUNICAZIONI LINDEN LAB (13) NOTIZE DAL WEB (12) LA STORIA DEL ROCK (11) LEZIONI/CORSI TUTOR (11) QUESTA SETTIMANA TI SUGGERISCO (11) AZIENDE CHE SBARCANO IN SL (10) 2lei 2011 (9) GITE 2008 (7) MONDI VIRTUALI (7) NEW YORK (7) NORMAZIONI VARIE SULLA REALTA' DI SECOND LIFE (7) 2lei: Internatonal Day for the Elimination of Violence against Woman in SL (6) BOINC.Italy (6) MODA IN SL (6) 150 anni di unità di Italia (5) COLORS OF LIFE (5) GIOCO DI RUOLO SU SECONDLIFE (5) INCONTRI LETTERARI (5) LAVORO IN SL (5) GITE 2009 (4) nichi vendola (4) 2010 (3) 2lei 2013 (3) LAUREA SU SECONDLIFE (3) Tutorial Second Life Viewer 2.0 (3) terremoto emilia 2012 (3) EDUCAZIONE ALLA SALUTE (2) PROPOSTE ALLE AZIENDE (2) SAVE THE CHILDREN (2) WDT Planet chiude in SL (2) equitalia (2) metaCOSMO (2) multe apcoa (2) politiche 2013 (2) #1billionrising (1) #nonsiamotuttiputtane (1) #siamotuttiputtane (1) 2011 (1) 2012 (1) 25 novembre 2011 (1) NAPOLI E I RIFIUTI (1) Terremoto Giappone 2011 (1) Tsunami Pacifico 2011 (1) WONDERFUL DREAM TEAM (1) clio nera (1) e-government (1)